Quale olio offre maggiori benefici per la salute ed è la scelta migliore?

È un dibattito caldo e pesante, in corso nel mondo odierno attento alla salute, quello tra gli appassionati della canapa contrapposti ai sostenitori dell’olio di pesce.

Cosa dice la Scienza sull’olio di semi di canapa:

 

L’olio di semi di Canapa è composto per quasi l’85% da acidi grassi essenziali (EFA) e offre la fonte naturale più ricca e bilanciata di EFA. Infatti la quantità di acido alfa-linolenico e linolenico in 15 ml (un cucchiaio) di olio di semi di canapa fornisce più dei requisiti EFA giornalieri suggeriti dalla FDA. Inoltre, l’olio di semi di canapa è più basso negli acidi grassi saturi rispetto ad altri oli comparabili, è facilmente digeribile e ha dimostrato di alleviare i sintomi della dermatite atopica (eczema) e persino della psoriasi.

 

L’olio di semi di canapa presenta anche il più alto contenuto fenolico totale e l’attività antiossidante rispetto a tutti gli altri oli a base vegetale (ad eccezione dell’olio di semi di zucca). I composti fenolici presenti in natura sono noti per svolgere un ruolo fondamentale nel ridurre il rischio di cancro, alleviando l’infiammazione sistemica, agendo come un potente antiossidante e promuovendo l’eliminazione dei radicali liberi.

 

Le proprietà chemio-preventive (anticancerogene) dell’olio di semi di canapa agiscono provocando l’apoptosi (morte cellulare), inibendo il ciclo cellulare e prevenendo la proliferazione anormale di cellule caratteristiche dei tumori cancerosi.

 

Cosa dice la scienza sull’olio di pesce:

 

Ottenuto dai tessuti del pesce “oleoso” (come sardine, salmone, tonno, acciughe ecc.), L’olio di pesce contiene acidi grassi omega-3 e altri due acidi grassi chiamati EPA e DHA. I pesci grassi non producono naturalmente acidi grassi omega-3 ma piuttosto li accumulano nei loro tessuti mangiando altri pesci che hanno accumulato quantità di acidi grassi omega-3 e di microalghe nei loro corpi.

 

Sebbene gli studi abbiano dimostrato che l’olio di pesce può aiutare a ridurre l’incidenza di malattie cardiovascolari, la sua capacità di alleviare altre condizioni come la degenerazione maculare, il declino cognitivo e la depressione, come attribuito all’olio di semi di canapa, non è stata verificata.

 

Sfortunatamente, l’olio di pesce non contiene il perfetto equilibrio di acidi grassi omega-3 e omega-6 per il corpo. Gli oli della maggior parte dei pesci che vengono utilizzati per coltivare capsule di olio di pesce (come salmone, aringa, sgombro, acciughe e sardine) hanno un profilo di circa sette volte l’olio omega-3 come olio omega-6. L’olio di semi di canapa contiene l’ottimo 1 : 4 rapporti di omega-3 a 6 richiesti per il consumo e l’uso del corpo.

 

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Avvertenze sull’olio di pesce dalla FDA

 

L’olio ottenuto da pesci predatori, “top of the food chain” (tonno albacore, pesce spada, squali reali, ecc.) Contiene spesso sostanze tossiche dovute all’aumento della concentrazione di inquinanti quando passano da una catena alimentare a un altro. Mercurio, clordano, diossina e PCB sono tossine potenzialmente ingerite da persone che consumano olio di pesce. L’olio di pesce produce anche perossidi che possono causare gravi irritazioni gastrointestinali.

 

Inoltre, l’olio di pesce può rovinarsi molto facilmente rispetto all’olio di semi di canapa a causa della natura instabile del DHA ed EPA altamente insaturi che contiene. Molte delle capsule di olio di pesce sul mercato sono in realtà rancide. Sfortunatamente, meno olio è saturo, più è instabile e più velocemente si degrada. Poiché l’olio di semi di canapa è a base vegetale, spremuto a freddo, confezionato e conservato in modo appropriato, non si ossida e non si rovina facilmente.

 

Olio di canapa sostenibile: migliore per l’ambiente

 

Oltre ad essere sicuro da consumare, l’olio di semi di canapa è più sostenibile dell’olio di pesce perché non altera gli ecosistemi oceanici e riduce le considerevoli popolazioni ittiche necessarie per sostenere i pesci che vivono nelle zone superiori della catena alimentare. Inoltre, le piante di canapa sono resistenti ai parassiti e alle malattie, aiutano a ridurre i gas serra nell’atmosfera e forniscono semi di canapa dai quali possiamo pressare a freddo golio di semi di canapa versatile, nutriente ed eco-compatibile.

About admin

Check Also

Tattoo…l’Olio essenziale di Canapa per un risultato ancor più spettacolare….

I tatuaggi sono essenzialmente ustioni della pelle di secondo grado con il colorante come componente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *